Come Comportarsi al Primo Appuntamento

Il primo appuntamento è un’incognita. Sempre. Rappresenta il limbo nel quale due persone si studiano, comprendono se l’altro si “incastra” nel loro puzzle o no. Inutile fingere, la regola è sempre essere se stessi. Però qualche accorgimento per risplendere al meglio e capire la persona che si ha davanti, c’è.

Prima di tutto, bisogna partire dal presupposto che ogni persona ha una propria “mappa”, una sua rappresentazione del mondo fatta di convinzioni, di modi di pensare, di attitudini. Cose che per noi risultano gradevoli o seducenti per un altro individuo possono essere l’esatto contrario (perché anche noi abbiamo la nostra “mappa”, il nostro piccolo mondo mentale).
Pensare a cosa mettersi per piacergli non può prescindere dalla conoscenza della sua “mappa”: avrà sicuramente un’idea di donna, una bilancia di valutazione che pende più o meno dalla parte della semplicità o della malizia, della fisicità o della interiorità. Quindi, bisogna cercare di capire dai pochi o tanti indizi che ci ha dato, qual è il suo mondo di riferimento
Esistono luoghi comuni, spesso falsi, su cosa piace agli uomini. A partire dalle unghie. Non è vero che a tutti piacciono le unghie laccate e soprattutto rosse! Gran parte dei maschi ama l’equilibrio: unghie femminili di media lunghezza, spesso tinte di colori neutri.

La french manicure, esageratamente squadrata e spessa, solitamente non piace agli uomini, è ritenuta troppo artefatta. Gran parte dei maschi adora la semplicità, la naturalezza, a meno che non sia manifesta la passione per lo stile pornodiva: in quel caso, esagerare segnerà un punto a vostro favore.Come fare centro al primo appuntamento (per lei)
Altre cose poco amate dai maschi sono le ballerine, le scarpe a punta eccessivamente affilata, i pantaloni larghi e con il cavallo basso, gli anfibi, i pantaloni alla caviglia, le scarpe stringate stile Oxford, molto collegiale asessuato.
Poco gradito, anche il trucco pesante: fa tanto “signorina da guardare e non toccare”, o “donna che ci mette ore e ore a prepararsi”. Truccarsi va bene, ma con un effetto abbastanza naturale e tenendo conto che in molti odiano rossetti e unghie iper lucidi (sanno di appiccicoso).

Per andare sul sicuro, la mise ideale sarà moderatamente seducente, senza esagerare con effetti speciali. Apprezzatissimi, i tacchi alti, pressoché da tutti. Un punto a favore per la gonna, a meno che non si tratti di jeans dall’anatomia gradevole e femminile.
Quanto al comportamento, la tendenza femminile è quella di parlare tanto e di tutto. Esattamente quello che non piace a un uomo. Al primo appuntamento non c’è niente di meglio che saper ascoltare e fare domande intelligenti.
Tenere conto che più lui racconta, più potremo capire della sua personalità e dei suoi gusti. Ma è sconsigliabile fingere: se adora il golf e noi non sappiamo nemmeno cosa sia un green, invece di simulare esperienza in campo facciamogli domande e mostriamoci interessate.

A cena, lasciamo a casa diete e fissazioni alimentari. Una donna che apprezza il cibo e la tavola acquista sempre un punto supplementare.